Consigli Utili

Come evitare i calcoli renali

Pin
Send
Share
Send
Send


La maggior parte dei medici sa che una delle cause più comuni di calcoli renali (nota anche come nefrolitiasi) è la disidratazione, quindi bere molta acqua è uno dei modi migliori per prevenirne lo sviluppo. Condizioni come diabete, ipertensione e obesità aumentano il rischio.

Chiunque abbia mai provato dolore (e talvolta agonia) a causa di calcoli renali potrebbe aver pensato in seguito: "Sarebbe bello se avessimo escogitato alcune misure preventive". Come spesso accade nella scienza, i ricercatori pensano alla stessa cosa. In questo caso, la soluzione potrebbe essere un integratore alimentare in grado di sciogliere i piccoli piantagrane prima che danneggino il tuo corpo.

Sintomi di calcoli renali

I ricercatori dell'Università di Houston (UH) definiscono questo un possibile "strumento preventivo". Potresti pensare che se è davvero in grado di farlo, è più probabile che sia una cura miracolosa.

I cristalli di ossalato di calcio, di cui sono composti principalmente questi tormentatori rapidi ma potenti, sono essenzialmente i depositi minerali solidi che si formano nei reni.

I problemi iniziano quando si fermano nel tratto urinario e non si muovono. Una o più pietre possono limitare il flusso di urina, causando un disagio ancora maggiore. Secondo MedicineNet.com:

“I cristalli di ossalato di calcio, che sono il componente più comune delle pietre, [sono] depositi minerali che si formano all'interno del rene. Possono rimanere bloccati nel tratto urinario, bloccando la minzione e causando forti dolori. "

Se la pietra è piccola, può passare inosservata nel tratto urinario. Ma se è grande, sarà molto spiacevole. Il Daily Mail riporta che il più grande calcolo renale è stato registrato in Ungheria e pesa circa 2,5 chili. Inutile dire che le pietre di grandi dimensioni richiedono un intervento chirurgico.

Garcinia Cambogia Hydroxycitrate: Possibile prevenzione dei calcoli renali

Uno studio pubblicato su Nature a metà 2016 ha descritto lo sviluppo di un integratore urolitico, un estratto di un composto chiamatom idrossicitrato di frutta della Garcinia Cambogia asiaticanoto anche come Malabar Tamarindo.

L'idrossicitrato è in grado, in determinate condizioni, non solo di sciogliere i cristalli, ma anche di inibirne la crescita. Se tutto va come sperano, l'idrossicitrato sarà il miglioramento più drammatico dei calcoli renali negli ultimi tre decenni.

Gli scienziati si aspettano che il supplemento sia una valida alternativa al citrato di potassio (ad esempio, il marchio Urocit-K), che, sebbene efficace per alleviare il dolore quando si passa pietre, spesso causa effetti collaterali che possono competere in modo lancinante con il fatto che dovrebbero alleviare:

  • indigestione
  • nausea
  • vomito
  • diarrea
  • Insufficienza cardiaca

Tuttavia, non sono ancora iniziati rigorosi processi umani. Finora questo è solo un concetto, ma ha senso. Jeffrey Riemer, autore principale dello studio e professore associato di ingegneria chimica presso la UH, ha affermato che lui ei suoi colleghi hanno condotto una combinazione di studi, alcuni dei quali erano esperimenti.

Studi che coinvolgono idrossicitrato

Secondo Science Daily, negli studi che hanno confrontato citrato (CA) con idrossicitrato (HCA), entrambi hanno inibito la crescita di cristalli di ossalato di calcio, ma quest'ultimo era "più potente e ha mostrato proprietà uniche utili per lo sviluppo di nuovi trattamenti".

“Il team di ricerca ha quindi utilizzato la microscopia a forza atomica, o AFM, per studiare le interazioni tra cristalli, CA e HCA in condizioni di crescita reali. il metodo ha permesso loro di registrare la crescita dei cristalli in tempo reale con una risoluzione quasi molecolare.

[Jih] Chung [uno studente laureato in UH ​​che ha lavorato allo studio] ha notato che l'immagine AFM ha registrato che il cristallo si restringe effettivamente quando esposto a determinate concentrazioni di HCA.

Riemer sospettava che la scoperta iniziale fosse una deviazione dalla norma, poiché raramente è possibile vedere un cristallo dissolversi in soluzioni di crescita altamente saturate. Gli inibitori più efficaci riportati in letteratura hanno semplicemente bloccato la sua crescita. "

Ciò che Chung vide si rivelò accurato, anticipando il passo successivo: determinare come e perché i cristalli diminuivano di volume. Altri due autori dello studio hanno applicato la teoria funzionale della densità (DFT):

". [A] Un metodo di calcolo molto accurato viene utilizzato per studiare la struttura e le proprietà dei materiali. Per decidere in che modo HCA e CA si legano ai cristalli di calcio e ossalato di calcio.

Hanno scoperto che l'HCA forma un legame più forte con la superficie dei cristalli, causando stress che è stato rilasciato dal rilascio di calcio e ossalato, che ha portato alla dissoluzione dei cristalli ".

Il passaggio successivo ha richiesto che i test fossero condotti sull'uomo, quindi sette partecipanti hanno assunto idrossicitrato per tre giorni, e questo è stato sufficiente per i ricercatori per stabilire che fosse escreto nelle urine, che era uno dei requisiti per l'utilizzo del supplemento come trattamento.

Mentre è ancora importante stabilire la sicurezza e il dosaggio a lungo termine, oltre a condurre più studi sull'uomo, Riemer ritiene che i risultati iniziali siano incoraggianti:

"Se funziona in vivo, simile ai nostri test di laboratorio, l'HCA ha il potenziale per ridurre l'incidenza della malattia cronica dei calcoli renali".

Yannis Pormpakis, Ph.D., un altro autore dello studio e assistente professore di ingegneria chimica e petrolifera presso la Swanson School of Engineering, Università di Pittsburgh, ha dichiarato:

“Siamo stati molto contenti di determinare a livello molecolare il meccanismo attraverso il quale l'ossalato di calcio cresce e si degrada nel suo ambiente naturale. Alla fine, ci aiuterà a controllare il ciclo di vita del cristallo. "

Modi per prevenire i calcoli renali

La maggior parte dei medici sa che una delle cause più comuni di calcoli renali (nota anche nefrolitiasi) è la disidratazione, quindi bere molta acqua è uno dei modi migliori per impedire loro di svilupparsi. Condizioni simili diabete, ipertensione e obesità aumentano il rischio.

Un'altra raccomandazione è quella di limitare l'assunzione di proteine. fino a mezzo grammo per chilo di peso, che per la maggior parte delle persone va dai 40 ai 70 grammi al giorno (1 1/2 - 2 1/2 once). Se sei soggetto a calcoli renali, l'eccesso di carne rossa può essere particolarmente problematico.perché riduce il livello di citrato, una sostanza chimica nelle urine che impedisce loro di formarsi in primo luogo.

La maggior parte degli americani consuma molte più proteine ​​del necessario, il che può aggravare i problemi ai calcoli renali. Quando consumi più proteine ​​di quante ne abbia bisogno il corpo, deve rimuovere più rifiuti di azoto dal sangue, che mette a dura prova i tuoi reni.

Il risultato può essere disidratazione cronica. I medici consigliano inoltre alle persone ad alto rischio di rinunciare a cibi contenenti una grande quantità di ossalati, tra cui:

  • Bietola Svizzera
  • barbabietola
  • Patata dolce
  • rabarbaro
  • cioccolato
  • gombo
  • mandorle
  • spinaci

Tuttavia, questi prodotti contengono una grande quantità di magnesio, che impedisce al calcio di mescolarsi con l'ossalato, il tipo urolitico più comune. Il magnesio è un minerale che ha la capacità di prevenire i calcoli renali, se ne hai abbastanza.

La carenza di magnesio colpisce fino all'80% della popolazione americana. È associato allo sviluppo dell'urolitiasi perché svolge un ruolo nel modo in cui il corpo elabora il calcio. L'eccesso di calcio può causare tossicità, quindi è necessario mantenere un equilibrio Pubblicato da econet.ru.

Post scriptum E ricorda, cambiando semplicemente la nostra coscienza - insieme cambiamo il mondo! © econet

Ti piace l'articolo? Quindi supportaci PUSH:

Stile di vita attivo

Per evitare la comparsa di calcoli renali, è necessario seguire alcune regole. E la principale raccomandazione volta a prevenire le malattie renali è di mantenere uno stile di vita attivo. Ciò è necessario per mantenere un peso sano, perché il sovrappeso aumenta la probabilità di formazione di calcoli renali. Per ridurre il rischio di formazione di calcoli, è sufficiente allocare almeno 30 minuti al giorno per un allenamento semplice.

Razione alimentare

La razione dovrebbe essere una dieta. È necessario utilizzare alimenti contenenti calcio e un sale di acido ossalico (ossalato). Il calcio e l'ossalato si legano nel tratto digestivo e non raggiungono i reni. L'assunzione incontrollata di vitamina C contribuisce al suo accumulo e conversione in ossalati.

Assunzione di sale

È necessario limitare l'assunzione di sale. I prodotti contenenti sodio creano condizioni per l'accumulo di calcio nelle urine e la formazione di calcoli renali. I reni devono lavorare sodo per rimuovere l'eccesso di sodio dal corpo. Per il cibo, è meglio usare il sale marino con spezie ed erbe aromatiche invece del sale da tavola.

Caratteristiche e sintomi della malattia

La nefrolitiasi può essere causata da fattori avversi interni ed esterni. Naturalmente, la causa della formazione della malattia renale può essere individuale per ciascuno, tuttavia, con un esame completo e completo, tutti i fattori vengono identificati immediatamente. L'urina contiene una composizione chimica abbastanza ampia. In una persona sana, si può periodicamente osservare una saturazione di urina con varie soluzioni saline. Tuttavia, a causa della presenza di speciali sostanze utili al suo interno, la concentrazione di sali è sempre sotto controllo e normale. Ci sono situazioni in cui la concentrazione e la composizione chimica dell'urina cambiano, ad esempio un aumento dell'acidità, a seguito della quale compaiono calcoli renali. I sintomi della nefrolitiasi includono:

  • predisposizione ereditaria
  • caratteristiche fisiche e proprietà dell'acqua,
  • stile di vita sedentario, ad esempio fratture lunghe della colonna vertebrale, ossa pelviche,
  • composizione chimica del suolo.

Nella pratica medica, ci sono casi di insorgenza della malattia sullo sfondo di malattie infettive dell'uretra, patologie degli organi interni, ridotta produzione di urina, a causa di attorcigliamento o restringimento del tratto urinario. Secondo le statistiche, lo sviluppo della nefrolitiasi negli uomini è il doppio rispetto alle donne. Le donne non tollerano abbastanza bene la malattia, molto spesso la nefrolitiasi entra in una forma più grave e causa complicazioni. La presenza di cammei o sabbia nei reni, di norma, provoca dolore e attacchi come:

  • dolore e dolore durante la minzione,
  • la presenza di sangue e cellule del sangue nelle urine,
  • dolore acuto e insopportabile nell'addome lombare e inferiore,
  • dolore quando si cammina.

Per informazioni! Quando una grande pietra esce dai reni del paziente, soffre di attacchi di nausea, vomito, vertigini e la sua salute peggiora bruscamente.

Come prevenire la formazione di calcoli renali?

Il miglior trattamento per i calcoli renali è la loro prevenzione. Per evitare la formazione di sabbia, escrescenze e coralli, semplici consigli di specialisti aiuteranno:

  • Bevi molti liquidi ogni giorno, soprattutto durante l'estate. Durante la calura estiva, il corpo suda e perde abbastanza liquido, riducendo la produzione di urina nel corpo. Una minore minzione porta alla formazione di minerali che causano calcoli nei reni. Le pietre, a loro volta, si depositano nei nefroni renali e nel tratto urinario,
  • Rispetto della dieta. È noto che la maggior parte degli alimenti contiene acido ossalico o ossalato. L'azione dell'acido è finalizzata alla combinazione con il calcio e la formazione di cristalli nel sistema renale, che successivamente formano calcoli. I medici non raccomandano di abbandonare completamente gli alimenti contenenti acido e calcio. Il calcio e l'acido ossalico si legano l'un l'altro nel tratto gastrointestinale, vengono elaborati e non raggiungono più il sistema renale, che elimina completamente la comparsa di calcoli renali,
  • Aumenta la quantità di prodotti lattiero-caseari. Gli esperti hanno dimostrato che i prodotti lattiero-caseari sono un'ottima prevenzione dei calcoli renali. Il calcio da latte si lega al sistema digestivo e neutralizza tutti gli ossalati ottenuti da altri prodotti,
  • Un rifiuto completo dei frutti di mare. È noto che i frutti di mare sono ricchi di composti purinici che possono aumentare il livello di acido urico nel sangue, che a sua volta favorisce la formazione di calcoli di acido urico,
  • Ridurre l'assunzione di sale. Il sale contiene una grande quantità di sodio, provoca un maggiore rilascio di calcio dai reni, a seguito del quale si lega agli ossalati e provoca la comparsa di calcoli renali,
  • L'obesità contribuisce anche alla malattia renale,
  • Cerca di evitare l'uso frequente di antibiotici, diuretici e inibitori della proteasi, sono questi farmaci che contribuiscono alla comparsa di depositi e alla formazione di coralli,
  • L'alcol e il fumo possono anche causare malattie. Il processo di sedimento o corallo nel sistema renale si forma a causa dell'influenza di alcol e sigarette sul metabolismo.

Metodi alternativi per la prevenzione dei calcoli renali

Metodi popolari efficaci aiuteranno ad evitare i calcoli renali. I preparati a base di erbe e la frutta sono un'ottima prevenzione della malattia e della perdita di sedimenti negli organi. Prevenzione della formazione di coralli:

  • Terapia mandarino. Per la prevenzione e il trattamento dei calcoli, è necessario mangiare 1 kg di mandarino durante la settimana, quindi fare una pausa di una settimana e ripetere la procedura. Il risultato sarà visibile dopo 3 giorni,
  • Raccolta delle erbe n. 1. Per la sua preparazione avrai bisogno di: foglie di mirtillo rosso, poligono, tè di Kuril, radice di calamo, stimmi di mais, mescolare tutte le erbe secche in proporzioni uguali di 2 cucchiai e versare 0,5 litri di acqua calda, l'infusione dovrebbe durare un giorno. Prendi la raccolta 4 volte al giorno per 1⁄4 di tazza per 3 mesi. Successivamente, fai una pausa per 2-3 settimane e ripeti nuovamente il corso del trattamento,
  • Miele. L'acqua dolce con il miele può neutralizzare le piogge e la formazione di coralli, nonché rimuovere indolore le pietre. Per fare ciò, diluire 2 cucchiai di miele in 1 tazza d'acqua e bere. Il corso della terapia del miele dura da 2 a 6 mesi, tutto dipende dalle condizioni del paziente,
  • Un'eccellente prevenzione della malattia è il succo appena spremuto di limone, carote, cetrioli e barbabietole. Per cucinare, spremi il succo di un limone, aggiungi il succo di carote, barbabietole e cetriolo, mescola tutto e diluiscilo con acqua calda in un rapporto di 100x100. Prendi 4-5 volte al giorno per una settimana. Questa procedura aiuterà a rimuovere in sicurezza sabbia e frantumare pietre,
  • Le foglie e la radice di prezzemolo sono anche ottimi rimedi per la prevenzione della malattia renale. Per preparare l'infuso di prezzemolo, devi prendere 2 cucchiai di miscela (puoi asciugare o erbe fresche), versare tutto con acqua calda purificata e lasciare fermentare per 2 ore. L'infuso di prezzemolo deve essere assunto ogni giorno prima dei pasti.

Calcoli renali o urolitiasi, la prevenzione delle malattie può essere trovata in maggior dettaglio nel video.

Ricorda che la migliore prevenzione delle malattie del sistema renale è uno stile di vita sano, una dieta e le raccomandazioni degli specialisti.

Guarda il video: Il mio medico - Prevenire e curare i calcoli renali (Dicembre 2022).

Pin
Send
Share
Send
Send