Consigli Utili

10 errori più comuni in un'intervista

Pin
Send
Share
Send
Send


Una ricerca di lavoro è come attraversare un campo minato.

Solo una svista può privarti della posizione desiderata.

Un colloquio con il datore di lavoro è senza dubbio la fase più stressante e importante.

Vale la pena prepararsi in anticipo per non incorrere in un fastidioso errore.

Cari lettori! I nostri articoli parlano di modi tipici per risolvere problemi legali, ma ogni caso è unico.

Se vuoi sapere Come risolvere il tuo problema specifico: contatta il modulo di consulenza online a destra o chiama +7 (499) 110-35-79. È veloce e gratuito!

Errori comuni

Quando ti prepari per un'intervista, devi capire chiaramente che l'intervistatore ti vedrà per la prima volta. Non sa ancora quanto sei bravo come specialista, quindi si incontrerà "per i vestiti" e proietterà il tuo comportamento, aspetto, modo di parlare in relazione al lavoro.

Quindi, se sei interessato all'esito del colloquio, cerca di far corrispondere l'immagine del "candidato ideale" nella testa delle risorse umane. Ecco alcuni errori tipici del colloquio di lavoro che possono rovinare seriamente la tua prima impressione.

Incapacità di pianificare la giornata - non la migliore caratteristica per il richiedente.

Il reclutatore può concludere che sei costantemente in ritardo (e molto probabilmente avrà ragione).

Apparenza troppo rilassata o spettinata.

Indumenti inappropriati e disattenzione generale. - vivida prova di un atteggiamento frivolo verso se stessi e, probabilmente, anche per lavorare.

Cattive abitudini

È chiaro che un invito a una festa alcolica alla vigilia di un'intervista dovrebbe essere respinto. Per quanto riguarda il fumo, spesso questa abitudine è sinonimo di perdita dell'orario di lavoro, quindi non pubblicizzarlo immediatamente. E a proposito, la gomma da masticare è meglio sputare circa un quarto dell'edificio desiderato.

formazione

Come prepararsi per un colloquio, quali errori dovrebbero essere evitati? Molte mancanze possono essere facilmente evitate se raccogliere ulteriori informazioni su un potenziale datore di lavoro.

Visita il sito ufficiale dell'azienda, chiedi agli amici, fai alcune domande di chiarimento al dipendente con cui hai contattato via mail o telefono.

  1. Farai una buona impressione se conosci la storia dell'azienda (anno di fondazione, immissione sul mercato, produzione principale), i suoi risultati, naviga nella gamma di prodotti.
  2. Scopri in anticipo quanto è rigoroso il tuo codice di abbigliamento. Tuttavia, anche se tutti in ufficio indossano jeans e pantofole, è meglio preferire un'immagine aziendale per la prima intervista.
  3. Assicurati di chiedere alle risorse umane le indicazioni per l'edificio in cui si terrà l'intervista. Vieni in anticipo per avere più tempo per situazioni impreviste. È meglio scusarsi per l'arrivo anticipato e attendere un po ', piuttosto che scusarsi per il ritardo.
  4. Leggi attentamente la descrizione del lavoro. Scrivi in ​​anticipo tutti i punti su cui farai domande.
  5. Prestare attenzione alla cultura aziendale. I grandi datori di lavoro apprezzano i candidati che possono spiegare come i loro obiettivi e aspirazioni personali si allineano ai valori e alla missione dell'azienda.

Storia di sé

Il candidato ideale parla fluentemente e con sicurezza, con una voce ben posata con chiare intonazioni.

Chi non può vantarsene al fine di prevenire i tipici errori del linguaggio durante l'intervista è meglio seguire alcune semplici regole:

  1. Durante la conversazione, guarda l'interlocutore. Non abbassare la testa o sostenerla con le mani. - questo renderà il tuo discorso meno chiaro, per non parlare delle stranezze di tale comportamento.
  2. Controlla il volume e la velocità del parlato. Cerca di non parlare troppo in fretta o in silenzio, ma non dovresti urlare.
  3. Discorso competente può essere il tuo vantaggio, non commettere errori evidenti come "squillare" e "sdraiarsi".
  4. È vietato qualsiasi vocabolario ridotto durante il colloquio. Anche in aziende con un'atmosfera molto creativa e morale libera, è meglio non concedersi nulla di più forte del gergo professionale.
  5. Non menzionare termini di cui dubiti. Un simile tentativo di mostrare le tue conoscenze può condurti in un vicolo cieco.

Di cosa hai bisogno e di cui non hai bisogno di parlare in un'intervista?

Dire che sarà interessante per il datore di lavoro conoscerti e presentarti in una luce favorevole:

  • progetti di successo e altri risultati negli ultimi due anni,
  • nuove conoscenze e competenzericevuto nel processo di lavoro o di studio, con particolare attenzione a come sono utili per le imprese,
  • obiettivi professionali per il prossimo futuroche puoi ottenere in questa posizione.

Cosa non vale la pena parlare durante l'intervista? Non è consigliabile ripetere la ripetizione del resume alla lettera e parlare in dettaglio dell'istruzione se non ti viene chiesto di farlo direttamente.

Reclami sulla vita e obiettivi puramente personali sono meglio lasciare per incontrare amici intimi.

I piani di carriera di vasta portata per i prossimi anni possono allertare l'intervistatore se la posizione chiaramente non lo implica.

Cerca di non interrompere l'interlocutore. La risposta a qualsiasi domanda è meglio impostare il massimo in 2-3 minuti. Disegna i punti chiave in anticipo per scoprirlo rapidamente durante l'intervista.

Come comportarsi?

Anche per la persona più sicura, l'intervista crea stress.

Cerca di non darlo troppo esplicitamente.

Tipici errori comportamentali durante l'intervista: pose chiuse (braccia e gambe incrociate), frequente contatto dei capelli, manipolazione di oggetti nelle mani.

Questo dovrebbe essere evitato. Tuttavia, anche un battito nervoso con un piede non sarà così distruttivo come una dimostrazione di qualità completamente inaccettabili secondo l'opinione di qualsiasi HR:

alterigia

Un parere di esperti su come tutto è organizzato in modo errato con un potenziale datore di lavoro e su come lo migliorerai immediatamente è meglio tenerlo con te fino all'impiego ufficiale.

Prenditi il ​​tempo per prepararti al colloquio e ricorda il sorriso e l'umorismo leggero: non priveranno la tua immagine di serietà, ma aiuteranno a appianare le irregolarità nella conversazione.

Indossa il meglio

Spesso, volendo compiacere il datore di lavoro, le persone mettono il meglio che hanno nel loro guardaroba. Il risultato di questo approccio può essere l'impressione che la persona che entra non sappia come vestirsi per adattarsi all'occasione.

Ciò include anche un guardaroba modesto e anonimo. Dopo aver trascorso molto tempo in cerca di lavoro, una persona potrebbe non dare importanza al suo aspetto e venire per un'intervista in una vecchia camicia o jeans consumati.

È meglio vestirsi in modo modesto ma elegante, scegliendo, ad esempio, abiti in stile business. Anche il tuo forcone esterno dovrebbe essere pulito - un'acconciatura pulita, unghie tagliate, manicure, trucco, ecc.

Arriva un'ora prima dell'orario stabilito

Ricorda il detto: "La precisione è la gentilezza dei re"? Questo vale anche per i candidati.

Si consiglia di venire per interviste non prima di 10 minuti prima della riunione per valutare un po 'la situazione e mettere in ordine l'aspetto. Se arrivi prima, il leader potrebbe non essere affatto a posto, ma se è a casa, difficilmente considererà necessario cambiare il suo programma. Di conseguenza, metterai in imbarazzo non solo te stesso, ma anche i dipendenti dell'ufficio, come per gentilezza dovranno inventare qualcosa per tenerti occupato.

Insieme a questo, in nessun caso dovresti essere in ritardo per una riunione. Si consiglia di sapere in anticipo dove si trova l'ufficio, di decidere come raggiungerlo e di uscire in anticipo. Se, tuttavia, si verifica un caso di forza maggiore, non devi farti prendere dal panico nell'ufficio in preda al panico o non venire affatto - basta chiamare, scusarsi, spiegare la situazione e scoprire quando il manager sarà in grado di riceverti.

Lamentarsi di un precedente datore di lavoro

Anche se abbandoni per motivi spiacevoli, non è necessario che il nuovo datore di lavoro ne sia a conoscenza.

Naturalmente, ti verrà chiesto perché hai lasciato il tuo precedente lavoro e dovresti nominare i motivi neutrali: non c'è carriera e crescita professionale, incapacità di raggiungere il tuo potenziale, desiderio di trovare lavoro in un'organizzazione più grande, lontananza da casa, ecc.

Inoltre, non vale la pena criticare le autorità passate. Se ci fossero conflitti, non dovresti parlarne, ma se ancora dovevi dirlo, allora devi discutere correttamente questo argomento, concentrandoti sul fatto che hai fatto del tuo meglio per risolvere l'incomprensione.

Nonostante il fatto che la verità "il silenzio sia oro" funzioni in molte situazioni, l'intervista non si applica a tali situazioni.

Ricorda che il datore di lavoro dovrebbe ricevere le risposte a tutte le domande a cui è interessato, ma dopo la frase "Parlaci di te" spesso o inizia il silenzio da parte del richiedente o la sua storia sulla sua vita. Questo è un grosso errore, perché è necessario parlare di ciò che riguarda specificamente la sfera professionale, ad es. sull'educazione, l'esperienza di lavoro, i desideri e l'atteggiamento verso il lavoro. Una breve storia su di te può essere preparata in anticipo. Includi in esso tutto ciò di cui hai bisogno, ma non dovrebbe richiedere più di tre minuti.

Un altro errore dei richiedenti è chiuso o limitato. Ma è importante dare risposte complete che ti daranno il massimo di te come specialista. E il leader non dovrebbe "estrarre" queste risposte da te.

Sii timido

Essere troppo modesti durante l'intervista è anche un ostacolo. In nessun caso dovresti dimostrare insicurezza e fiducia in te stesso: devi chiarire che la tua professionalità è all'altezza. Ma non devi lodarti. I suoi vantaggi e svantaggi sono importanti per una valutazione adeguata.

Considerando che stai parlando faccia a faccia con il datore di lavoro, dovresti, come si dice, "venderti" a lui parlando dei tuoi punti di forza. La tua posizione dovrebbe essere obiettiva e tutte le informazioni dovrebbero avere basi reali e, se possibile, prove, ad esempio diplomi, diplomi, ecc.

Una buona aggiunta qui ci sono alcune parole sui tuoi difetti. Puoi farti una domanda su di loro, quindi una risposta sarà ben pensata in anticipo. Tieni presente che non è necessario dire, ad esempio, l'abitudine di essere in ritardo o in ritardo nell'adempimento degli incarichi. Ma possiamo dire che puoi abbandonare il lavoro a spese di affari personali o provare difficoltà professionali a livello emotivo.

Non mostrare interesse o sconto lavori futuri

In alcuni casi, i candidati si sentono a disagio nel mostrare quanto desiderano ottenere un nuovo lavoro e, al contrario, mostrano semplicità di indifferenza. Ma il datore di lavoro deve assicurarsi che la persona voglia davvero lavorare per lui.

È necessario mostrare sincero interesse per l'azienda, il suo campo di attività, le future mansioni lavorative, ecc. Devi essere coinvolto nel processo di conversazione, quindi il datore di lavoro capirà che vuoi davvero trovare un posto nella sua azienda.

Escludere dalle risposte ai modelli di domande, risposte per le quali non si hanno argomenti o non si è correlati all'argomento della riunione. Sii attento al tuo interlocutore e rispondi nel modo più sincero possibile.

Per domande spiacevoli, che, molto probabilmente, ti possono anche essere poste, devi rispondere con moderazione e calma, che parleranno della tua resistenza allo stress. La risposta a domande difficili dovrebbe essere un sorriso sincero e un atteggiamento positivo.

Parla di tutto

La socievolezza e la franchezza sono qualità positive, ma anche in esse è necessario conoscere la misura ed è indesiderabile iniziare a parlare con il proprio datore di lavoro dei problemi familiari, che possono influire sul lavoro, sulle difficoltà finanziarie o abitative, sulla salute, ecc. Niente di tutto ciò è direttamente correlato alle tue attività future, ma potrebbe influire negativamente su di esso e il datore di lavoro non dovrebbe saperlo.

Inoltre, non è necessario parlare del modo in cui interagisci con il team, soprattutto se non conosci nulla della cultura aziendale della nuova organizzazione. L'opzione migliore sarebbe quella di ottenere un lavoro, entrare a far parte del team, valutare tutte le sfumature e agire in conformità con le nuove normative.

Indica l'attrattiva dei premi finanziari

Una delle domande più frequenti al colloquio è la domanda su ciò che attrae il candidato a una nuova posizione e società. E le risposte più errate sono le risposte sull'attrattiva di un alto stipendio, un pacchetto sociale, una buona posizione di un luogo di lavoro a casa, ecc. I motivi personali del richiedente sono di minimo interesse per il capo, e vuole sentire le ragioni sul perché dovrebbe assumere un nuovo dipendente.

Le ragioni che possono essere dette su di te come persona energica e dipendente orientato agli obiettivi per i quali è importante il successo dell'azienda. Più interesse professionale mostri, più è probabile che la scelta del datore di lavoro si fermi su di te.

Chiedere soldi

Le domande sulle finanze vengono lasciate alla fine del colloquio e non è possibile porle nel mezzo o all'inizio della conversazione. Secondo le regole di un colloquio competente, inizialmente vengono chiarite le domande riguardanti il ​​lavoro stesso, il datore di lavoro e il richiedente. Se più vicino alla fine della riunione ritieni che il leader ti sia piaciuto, puoi tranquillamente essere interessato all'importo del pagamento.

Devi anche essere preparato al fatto che il datore di lavoro stesso ti chiederà quanto vorresti guadagnare. Per fare ciò, è necessario consultare in anticipo il sito Web della società o il sito di ricerca di lavoro e scoprire quali condizioni generali questa società offre ai dipendenti e decidere quale stipendio si adatta a te. In una situazione in cui viene offerto un livello inferiore di salari, non è necessario accettarlo.

In generale, le domande sulla quantità di guadagni dei candidati non vengono poste, ma vengono discusse su iniziativa del datore di lavoro. E anche se questo problema non è stato sollevato durante la prima riunione, sei sicuro di discuterne alla prossima se la candidatura del tuo datore di lavoro è interessante.

Non fare domande

Se il richiedente non ha domande, questo è un brutto segno che influisce negativamente sull'impressione del datore di lavoro.

Quasi sempre, i candidati sono invitati a porre domande di interesse dopo la conversazione principale. Le domande sono un indicatore di interesse. È necessario chiedere responsabilità lavorative, piano di lavoro mensile, valutazione dei risultati del lavoro, obiettivi strategici dell'azienda, ecc. Per comodità, puoi prendere un quaderno per un colloquio e scrivere le informazioni al suo interno, che parleranno della tua professionalità e delle tue intenzioni serie. E affinché le domande siano, e in sostanza, per un'intervista, ancora una volta, è necessario avvicinarsi con la mente - per studiare in anticipo le specifiche dell'azienda e le caratteristiche delle sue attività.

E in conclusione, vorrei dare un altro consiglio: se la tua candidatura non è stata approvata immediatamente dopo il colloquio, chiama l'organizzazione tra un paio di giorni e specifica quale decisione è stata presa sulla tua questione. Se la decisione è negativa, chiedi che cosa ha causato il rifiuto, in modo da sapere cosa cercare nella tua ulteriore ricerca di lavoro. Successivamente, agire in modo diverso e, naturalmente, non commettere errori tipici.

Pin
Send
Share
Send
Send