Consigli Utili

Suggerimento 1: evitare la manipolazione

Pin
Send
Share
Send
Send


Sbarazzarsi di una relazione manipolativa può essere ancora più difficile che vivere con loro. Anche se ti sembra che non hai il coraggio di porre fine a questo, o che il tuo partner non può fare a meno di te (e anche se ti offende e ti ferisce costantemente), non inizierai a vivere da solo fino a quando non avrai posto fine a una tale ineguaglianza relazioni. E se vuoi davvero farlo, devi prepararti in anticipo, pensare al piano e agire in modo coerente.

Fiducia in se stessi

La tua arma principale contro i manipolatori è la fiducia in se stessi. Se hai poca autostima, puoi facilmente diventare una persona guidata. Comprendi te stesso. Impara a valorizzare, rispettare e amare te stesso. Accetta la tua personalità e non guardare indietro agli altri. Sii una persona intera. Crea il tuo set di regole e principi di vita e non deviare da esso. Non andare contro le tue stesse convinzioni.

Quando credi in te stesso e ti fidi di te stesso, è difficile confonderti. Non fidarti ciecamente dell'opinione di qualcun altro. Concentrati maggiormente sui tuoi sentimenti, sul tuo intuito. Quindi nessuno ti costringerà a fare ciò che non vuoi e non sarà in grado di influenzare le tue decisioni. Se devi fare una scelta difficile, non consultare amici o colleghi. Fai come ritieni opportuno.

Non dipendere dalla valutazione di altri. Alcune persone hanno così bisogno dell'approvazione di qualcuno che diventano facili prede per i manipolatori. Il tuo desiderio di piacere è comprensibile. Ma capisci che è impossibile suscitare simpatia per tutti. Accetta che a qualcuno potrebbe non piacere il tuo stile di vita, aspetto, parole, azioni o credenze.

Riconosci la manipolazione

Il primo e principale modo per proteggerti dalla manipolazione è capire nel tempo che l'altra persona ti userà per i suoi scopi. Una volta realizzato questo, puoi distruggere i piani dell'intruso. Dopotutto, se sei a conoscenza della minaccia, è ovvio che sarai completamente attrezzato e non soccomberai a nessun trucco.

Per riconoscere la manipolazione, è necessario osservare i segnali non verbali che la persona ti dà. Determina come il timbro vocale, l'espressione facciale, la postura e i gesti del tuo interlocutore corrispondano al significato delle parole che ti parla. Se c'è qualche discrepanza nel comportamento della persona, hai motivo di sospettare che non sia sincera.

Valuta se una persona può avere un motivo per usarti. Identifica i veri motivi della persona che ti corteggia. Per fare ciò, è necessaria la capacità di raccogliere e analizzare informazioni. Quindi puoi trarre le giuste conclusioni sulla situazione attuale e prevedere in quale scenario si svilupperà.

Controllare se ti sei sbagliato nei tuoi sospetti è abbastanza facile. Basta non dare alla persona ciò di cui ha bisogno da te. Non comportarti come chiede. Agisci contro la volontà del potenziale manipolatore e osserva la sua reazione. La delusione e la rabbia tradiranno una persona che sperava che tu fossi una pedina nelle sue mani. Se la persona era turbata dal fatto che la sua richiesta non fosse soddisfatta, ma continua a comunicare con te nella modalità precedente, forse i tuoi sospetti si sono rivelati falsi.

1. Riconosci che ti stanno manipolando

A lungo agendo secondo le aspettative del manipolatore, prima o poi possiamo sentire un retrogusto spiacevole. Finalmente capiamo che stiamo usando. Siamo arrabbiati, proviamo a uscire dal circolo vizioso, ma al culmine ci pieghiamo di nuovo.

La consapevolezza della manipolazione è il primo passo per uscire da uno scenario manipolativo. Se ci riesci, lodati e fatti un piccolo regalo.

2. Determinare in cosa consiste la manipolazione.

Abbiamo capito che per tutto questo tempo siamo stati guidati dal naso, costretti a fare ciò che noi stessi non siamo redditizi. È tempo di capire perché siamo così facilmente condotti agli intrighi del manipolatore. La risposta è di solito specifica e correlata alla nostra situazione.

Ad esempio, temiamo che il capo ci licenzierà. Oppure temiamo che una persona cara si innamori di noi se "mostriamo carattere" e difendiamo il nostro punto di vista. Oppure abbiamo paura di rimanere senza soldi se, ad esempio, un ex marito inizia a dare di meno per crescere un figlio. Il manipolatore ha instillato paura in noi, ci ha ispirato a scomparire senza le sue cure e il suo patrocinio. Puoi avere paura di te stesso, se il manipolatore vuole imputare un senso di colpa per il nostro rifiuto di aiuto.

3. Elaborare il piano B e trovare un gruppo di supporto

Tempo di pensare: cosa succederà se non facciamo ciò che il manipolatore si aspetta da noi? Perderemo davvero denaro, lavoro, una persona cara o perderemo qualcos'altro? In molte situazioni, non perderemo nulla. Il manipolatore ci ha imposto queste paure.

E se il capo fosse davvero pronto a licenziarci e la persona amata ci respingesse? Questa è un'occasione per pensare se il lavoro dell'umiliazione valga la pena e se siano necessarie relazioni dipendenti da una.

Avendo escogitato un piano di ritiro, ricorda quegli amici e parenti su cui puoi contare

Accendi l'immaginazione. Immagina di aver trovato un nuovo lavoro o di aver interrotto la connessione che ti ferisce, nel modo più dettagliato possibile: cosa farai, come cercare un lavoro o un nuovo appartamento in affitto in modo da non vivere più con il manipolatore sotto lo stesso tetto. Immagina di non provare più sentimenti di paura e colpa. Ispira, no?

Avendo escogitato un piano di ritiro, ricorda quegli amici e parenti su cui puoi contare. Qualcuno sarà in grado di ripararti per un po ', qualcuno ti sosterrà con una parola gentile. La dimensione del contributo di ciascuno non è così importante - è importante che ci siano persone alle quali non sei indifferente.

4. Dillo così com'è

Questo passaggio non è facile: dovrai nuovamente contattare il manipolatore. Ma l'unico modo per fermare la manipolazione. Attendi la situazione successiva quando agirai secondo lo scenario di qualcun altro e non per tua volontà. Fai un passo indietro e guarda cosa sta succedendo di lato, come se stessi raccontando a qualcuno cosa sta succedendo. A volte aiuta a fare un passo indietro.

Fai un respiro profondo, senti l'aria entrare e uscire dai polmoni. Hai altri 15 secondi. Ricorda tutto quello che hai fissato per te nella fase precedente: tutti i piani, i sogni, le persone che sono dalla tua parte. Puoi immaginarli tutti dietro di te.

Stare insieme e dire con calma al manipolatore che capisci qual è l'essenza delle sue azioni

Stare insieme e dire con calma al manipolatore che capisci qual è l'essenza delle sue azioni. Ad esempio: "Lo stai dicendo ora perché hai paura che mi rifiuterò di aiutarti." "Vuoi solo legarmi a te stesso." "Mi stai minacciando perché speri che di conseguenza non andrò da nessuna parte."

Disattiva le emozioni e pronuncia la frase come se spiegasse a un passante come arrivare in biblioteca. È meglio preparare e provare il tuo discorso in anticipo. Se ciò che diciamo ci prende per la vita e le paure e i sentimenti iniziano a suscitare dentro, allora questo è il punto centrale della manipolazione.

5. Indietro

Ora prova ad allontanarti: dopo aver annunciato al manipolatore l'essenza dei suoi intrighi e intenzioni, esploderà sicuramente. Devi essere preparato che "la polvere salirà in cielo", e più alti sono i pilastri di polvere e più forte è l'uragano, più accuratamente colpiamo il bersaglio.

La cosa principale è capire che questa raffica di emozioni non ha nulla a che fare con noi. Il manipolatore è indignato per essere stato scoperto che lo schema che aveva inventato non funziona più. Ha urgente bisogno di inventare qualcosa di nuovo per intimidire la vittima, per riportare tutto al suo posto. La sua rabbia non è diretta verso di noi, si rimprovera.

Il manipolatore può tentare di imporvi di nuovo il suo schema, inventare un nuovo gancio da agganciare

Se possibile, è meglio andarsene immediatamente: non è il momento di capire chi ha ragione e chi è la colpa. È meglio lasciare il manipolatore solo con le esperienze. Deve digerire la situazione e devi sintonizzarti su una nuova vita senza gli scenari imposti dagli altri.

È importante rilassarsi, trascorrere del tempo con gli amici o la famiglia. Hai fatto un ottimo lavoro: la frase che hai pronunciato è stata breve, ma non hai il coraggio di pronunciarla per così tanto tempo. Ti meriti un piacevole soggiorno: andare al cinema, incontri con gli amici, una gita fuori porta.

Il manipolatore può provare a imporre di nuovo il suo schema su di te, inventare un nuovo gancio da agganciare. Il tuo compito non è quello di rispondere ai suoi suggerimenti, anche se sembrano completamente innocenti. Vale la pena aspettare un po ': sia tu che lui devi rinfrescarti e recuperare, e inoltre, devi imparare nuovi comportamenti e non ballare più sulle note di qualcun altro.

Ksenia Kukoleva - Psicologo, lavora come parte della terapia centrata sul cliente. Maggiori dettagli sul suo sito web.

Guarda il video: TECNICHE DI MANIPOLAZIONE DELLA VERITÀ. Vladimiro Giacché (Dicembre 2022).

Pin
Send
Share
Send
Send