Consigli Utili

Come iniziare una conversazione quando non c'è nulla di cui parlare

Pin
Send
Share
Send
Send


Nell'era dei social network e degli appuntamenti online, la domanda su come iniziare una conversazione e su quale argomento parlare è fonte di preoccupazione per chiunque abbia almeno una volta incontrato una situazione simile.

Per vari motivi, le persone hanno problemi di comunicazione e sono costrette a scervellarsi sulla questione di come comportarsi quando si comunica con gli altri. Esistono molti tutorial diversi su come essere un conversatore interessante e su cosa parlare, se non cosa. Questo argomento è discusso in corsi speciali, blog e letteratura psicologica.

Sfortunatamente, non a tutti viene dato un fascino naturale e non tutti hanno un linguaggio "sospeso". È tutt'altro che facile per tutti superare la timidezza e la paura di essere respinti quando si conoscono, e anche dimostrare di essere un conversatore interessante che può parlare non solo del bel tempo.

Perché non abbiamo nulla di cui parlare

Prima di mordere i gomiti e appendere un'etichetta di un interlocutore noioso, devi cercare di scoprire perché non c'è nulla di cui parlare con una nuova conoscenza o addirittura con una persona che conosci da tempo.

Le ragioni del vincolo nella comunicazione sono molto diverse. La maggior parte degli psicologi identifica in modo condizionale le principali cause di difficoltà nella costruzione di una conversazione.

Incomprensione

La maggior parte dei problemi di comunicazione sorge proprio a causa della mancanza di comprensione degli algoritmi di comunicazione. Il dialogo si trasforma da processo naturale a compito impossibile. Una persona semplicemente non può capire cosa dirgli, quale modo di comunicazione sarà appropriato, di cosa parlare, se non cosa, e così via. L'unica via d'uscita in una situazione del genere è trovare un'interruzione del contatto. Vari aspetti della costruzione della comunicazione possono essere incomprensibili.

Modello comportamentale

È noto che in diverse situazioni costruiamo la comunicazione secondo determinati scenari. Dipendono dalla situazione in cui ci troviamo, con cui la comunicazione è attualmente in corso. La chiave per scegliere il giusto modello di comportamento è, prima di tutto, lo stato sociale dell'interlocutore: una persona a lui vicina, subordinata o capo. Alcune persone confondono questi concetti, che possono influire negativamente sul processo di comunicazione.

Il risultato di una tale sostituzione di concetti è la familiarità o, al contrario, un atteggiamento eccessivamente formale o addirittura arrogante nei confronti dei propri cari.

Ambiente formale e informale

Ogni squadra ha determinate regole di condotta. Se si tratta di un gruppo ufficiale, queste regole sono chiaramente enunciate, ma in altri casi, le persone devono adattarsi all'ambiente da sole. Anche la violazione di regole di comunicazione non scritte non è benvenuta e, in caso di violazione, potrebbero verificarsi difficoltà di comunicazione.

Segni non verbali

Una delle componenti più importanti di qualsiasi dialogo è la comunicazione non verbale. Quando una persona non sa di cosa parlare, se non cosa, inizia a innervosirsi e sceglie argomenti che non sono del tutto appropriati. Non tutti gli interlocutori possono dire direttamente che l'argomento della conversazione non gli si addice, quindi inizia a inviare vari segnali, incluso l'uso del linguaggio dei segni.

Dicono che ci sono argomenti su cui è necessario comunicare con particolare attenzione: si tratta di politica e religione. Alcuni scherzosamente aggiungono il calcio a questo elenco. In realtà, questo elenco è molto più ampio, dal momento che qualsiasi argomento può essere un fattore scatenante per l'interlocutore e causare emozioni negative in lui. Particolarmente cauto dovrebbe usare l'umorismo "nero".

La barriera linguistica è una delle cause più ovvie di difficoltà comunicative. Tuttavia, possono sorgere problemi tra persone che parlano la stessa lingua. Dipende dal livello di istruzione, dal luogo di residenza e dall'educazione delle persone.

Un'altra causa comune di problemi di comunicazione è la paura della comunicazione. La paura può essere causata da eccessiva timidezza, complessi, lesioni, trasferimento dell'esperienza di qualcun altro e molte altre ragioni. La principale differenza tra questo problema di incomprensione è che a causa della paura, la comunicazione potrebbe non iniziare affatto.

Molte persone hanno paura di esprimere le proprie emozioni, parlare dei propri pensieri e difendere il proprio punto di vista. Inoltre, di regola, la maggior parte di loro ha paura non solo di iniziare una conversazione, ma di essere respinta, ridicolizzata. Spesso questo problema è riscontrato dai giovani che non sanno come iniziare una conversazione con una ragazza. Mentre i loro compagni più audaci fanno pieno uso di qualsiasi, anche il più banale, metodi di datazione e sono popolari con il sesso opposto.

Ripugnanza

L'ostilità personale può anche essere un'ottima ragione per le difficoltà di comunicazione. In questo caso, non devi nemmeno pensare a cosa parlare, se non cosa. In tali circostanze, una persona, in linea di principio, non ha alcun desiderio di iniziare, tanto meno di continuare una conversazione.

Non è per niente che esiste il proverbio "meet by clothes". La causa del disgusto personale può essere un aspetto disordinato, problemi di igiene personale, una somiglianza esterna con una persona spiacevole e persino una reputazione dubbia.

Il problema di interesse è un concetto molto sottile. L'interesse inadeguato ed eccessivo per l'interlocutore non contribuisce affatto alla normale comunicazione. L'interesse eccessivo per una persona può causare paura e, di conseguenza, rifiuto. La mancanza di interesse, logicamente, annullerà la comunicazione.

Come rendere la comunicazione facile e facile, e di cosa parlare, se non cosa?

Prima di tutto, devi scegliere quelle persone con cui è facile e piacevole essere vicini. Non forzarti se non vuoi impegnarti in un dialogo. In secondo luogo, devi solo lavorare su te stesso e sulla tua autostima. Sbarazzati dei complessi, risolvi le ferite del passato, se necessario, consulta uno psicologo.

Tra le altre cose, è necessario sviluppare: fai ciò che ami, leggi libri, vivi una vita piena.

Certo, devi imparare non solo a parlare, ma anche ad ascoltare. Essere un conversatore interessante significa non solo parlare incessantemente di te stesso, ma anche dare a una persona la possibilità di parlare. La chiave per una comunicazione interessante e produttiva è lo scambio di informazioni e energia positiva. Sii te stesso, lascia cadere paure e dubbi, parla, ascolta e sarai felice!

Pin
Send
Share
Send
Send